top of page
IMG_5055_edited.jpg

Restauration de la chapelle

Après les travaux de la terrasse Est, c'est au tour de la chapelle du château d'être restaurée. Sous l'impulsion de l'association Les Amis du château de Fontaine-Henry, des travaux ont été lancés pour sauver la chapelle, attaquée par l'humidité.

Un tesoro sconosciuto

La Chapelle du Val Busnel si trova nel cuore della tenuta Château de Fontaine-Henry. Costruita dalla potente famiglia Tilly, la cappella del castello di Fontaine-Henry è una delle più grandi tra i castelli privati di Francia.

Può ospitare fino a 130 persone e conta 42 stalli scolpiti nella pietra, unici in Francia e probabilmente destinati ad accogliere i cavalieri di un ordine misto (forse quello di Saint-Lazare).

Il suo pavimento è costituito da lastre di pietra unite con metallo. Questa potrebbe essere una tecnica sviluppata durante la Guerra dei Cent'anni, basata sulla tecnica dei pezzi di artiglieria.

Un tesoro in pericolo

Sfortunatamente, questo patrimonio architettonico unico è in pericolo. La cappella rischia di crollare a causa dell'indebolimento dei muri di base, corrosi dall'umidità.

Negli anni '50, durante i restauri del dopoguerra, furono rifatti i giunti dei basamenti con cemento grigio. Sebbene forte ed efficiente, questo materiale si è rivelato un disastro per la cappella perché impediva la ventilazione e intrappolava l'umidità nelle pietre delle pareti.

Alcune pietre sono così impregnate d'acqua che potrebbero sciogliersi come lo zucchero in una tazza di caffè. Alla fine, è il muro meridionale che crollerà se non si interviene.

I lavori

I lavori hanno potuto iniziare a maggio 2020, dopo un certo ritardo dovuto a nuovi rilievi e nuovi studi richiesti dalla DRAC.

Sono stati rimossi i giunti in cemento grigio delle basi, dei contrafforti e dell'interno della cappella.

 

Le pareti hanno iniziato a essere ripuntate, questa volta con un impasto di calce colorata e sabbia fine. Questi materiali naturali permetteranno alle pietre di respirare ed evacuare l'umidità attraverso l'evaporazione.

I restauri da progettare

Questi lavori di restauro hanno permesso di sanificare le pareti della navata e degli stalli. Questi sono ora fuori pericolo.

 

Tuttavia, questi restauri della cappella non furono sufficienti a garantire la durabilità dell'edificio del XII secolo. Sono necessari, infatti, altri lavori di sanificazione, in particolare per il coro. Necessita inoltre di interventi. 

Conserva rivestimenti pittorici sicuramente datati alla sua costruzione, è da prevedere uno studio preliminare dei pigmenti o della tecnica pittorica prima di iniziare qualsiasi lavoro.